News

Affitti brevi: come funziona e come dichiararli?

Affitti brevi Roma, un’opportunità per i proprietari.

Sempre più spesso chi si trasferisce a Roma per un breve periodo, che sia per motivi di lavoro, di studio o di turismo, predilige abitazioni private. Se sei il proprietario di una seconda casa o fai spesso lunghe trasferte e la tua abitazione resta vuota, gli affitti brevi sono la soluzione adatta a te!

Affitti brevi come funziona.

I contratti affitti brevi consistono nella locazione di un immobile con contratti temporanei, di durata non superiore a 30 giorni e rinnovabili periodicamente. Questo è un vantaggio sia per l’inquilino che per te proprietario:

  • riduzione del rischio di morosità;
  • maggiore ritorno economico sull’investimento, con possibilità di tamponare i periodi in cui la casa rimane sfitta;
  • completa gestione dell’abitazione in base alle tue esigenze.

Tassa affitti brevi come dichiararli.

Diversi sono gli adempimenti burocratici da espletare dal punto di vista fiscale. Devi dichiarare l’introito percepito sotto la voce redditi fondiari. Anche con contratti transitori puoi utilizzare la cedolare secca, aderendovi in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi. Inoltre ricorda che sull’immobile dovrai pagare le tasse locali, come imu sulla seconda casa e tasi.

Per ottimizzare la gestione del tuo immobile in affitto breve puoi rivolgerti a degli intermediari come gli agenti immobiliari: noi di Aureli Immobiliare siamo pronti ad offrirti la nostra esperienza per agevolarti e garantirti contratti sicuri.

Per saperne di più, contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *